Allegri: "Domani giocano Dybala e Chiesa. Rabiot è recuperato" - Tifo Juventus
Resta in contatto

News

Allegri: “Domani giocano Dybala e Chiesa. Rabiot è recuperato”

Il tecnico bianconero ha presentato la sfida contro il Sassuolo ai microfoni della sala stampa dell’Allianz Stadium

Si è da poco conclusa la conferenza pre-Sassuolo di Massimiliano Allegri, il quale ha presentato la sfida ai microfoni della sala stampa dello Juventus Stadium.

Di seguito, dunque, le principali dichiarazioni del tecnico bianconero.

L’INTER. «Nella partita di Milano abbiamo finito in crescendo dal punto di vista fisico, disputando match di alto livello contro l’Inter. Kulusevski? Ha fatto una buona gara per un’ora, doveva giocare così, su Brozovic. Nell’ultimo periodo c’è stata una crescita generale da parte di tutti, questo mi consente di fare dei cambiamenti, ora la squadra li subisce meno rispetto a prima. Ci sono delle buone prospettive per il futuro».

L’AVVERSARIO. «Il Sassuolo è una squadra che gioca molto bene, ha buoni giocatori dotati di tecnica. Dionisi sta dimostrando di essere un bravo allenatore alla prima esperienza in Serie A: ha fatto molto bene ad Empoli, vincere non è facile. Quella di domani è una partita che dobbiamo vincere e i ragazzi lo sanno. I punti che abbiamo perso all’inizio non ci consentono di avere grandi margini di errore. Domani bisognerà scendere in campo per fare una gara giusta sia dal punto di vista tecnico che fisico».

LA FORMAZIONE. «Domani giocheranno Perin, De Ligt, Dybala e Chiesa. Abbiamo recuperato Rabiot, mentre Bernardeschi e Kean non saranno a disposizione. La coppia Locatelli-Arthur? Sì, possono giocare insieme, magari con Arthur più spostato da mezzala di regia. Chiesa è un giocatore di livello internazionale, è un punto fermo della Juventus».

LA PROMESSA. «Kaio Jorge domani non partirà dall’inizio. É un giocatore bravo tecnicamente, ha personalità, l’ha dimostrato sia nei minuti finali del derby che nella gara di San Siro di domenica. Dopo l’infortunio ha lavorato bene e sta crescendo. Può fare un’ottima carriera, è sveglio e sa come si gioca a calcio».

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News