Locatelli, è fatta! Già domani a Torino, Allegri ha il suo regista - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Locatelli, è fatta! Già domani a Torino, Allegri ha il suo regista

Prestito gratuito e obbligo di riscatto a 35 milioni di euro. Il giocatore potrebbe essere a Torino già domani

Manuel Locatelli è più vicino che mai alla Juventus. L’ultimo martedì prima dell’inizio del campionato ha portato un riavvicinamento decisivo tra Juve e Sassuolo. E l’accordo – trovato in un incontro che è ancora in corso – è ora davvero a un passo, dopo settimane di battaglie intorno alle cifre e alle modalità dell’affare. A questo punto il centrocampista campione d’Europa potrà realizzare a breve il suo sogno bianconero. E potrebbe essere a Torino già domani, scrive La Gazzetta dello Sport.

La trattativa è durata settimane nonostante chiare, chiarissime volontà. La Juventus ha puntato su Locatelli da inizio mercato e Locatelli ha scelto la Juve, dicendo no all’Arsenal, la più decisa tra le squadre che si sono interessate a lui. La prima offerta della Juve – due anni di prestito per 5 milioni complessivi, 20 milioni per il riscatto, 7 milioni di bonus e il 25% sulla rivendita – è stata respinta dal Sassuolo, deciso a incassare subito per mettere a bilancio l’operazione. Qui, sulla formula, si è giocata la partita principale. Una partita ancora non chiusa ma ora… molto più vicina alla fine dopo questi lunghi tempi supplementari.

Un compromesso in piena regola per Locatelli. La Juventus si impegna a riscattare nel 2023 il centrocampista, ma lo tiene in prestito a titolo gratuito. In questa maniera il club emiliano salva le esigenze di bilancio, mentre quello bianconero risolve il problema del finanziario: la spesa dei 35 milioni (i dettagli sono in via di definizione in questi momenti) verrà ripartita in cinque anni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "La società in primis.....e poi il ciclo di Allegri era già finito da un pezzo.....Non dovevano riprenderlo.....Dalla morte dell Avv.Gianni Agnelli..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Calciomercato