McKennie: "Mesi difficili, ma ora sento la fiducia di Allegri" - Tifo Juventus
Resta in contatto

News

McKennie: “Mesi difficili, ma ora sento la fiducia di Allegri”

Le parole dello statunitense a The Athletic: “Siamo vivendo un momento difficile, ma stiamo lavorando per rialzarci”

L’estate è stata dura, Weston McKennie sembrava ogni giorno sempre più vicino alla cessione. Alla fine però è rimasto in bianconero e lo statunitense è diventato un uomo importante all’interno del progetto di Massimiliano Allegri. Il diretto interessato ne ha parlato a The Athletic, partendo da quella leggerezza extra campo (aveva violato il protocollo anti-covid firmando autografi ai tifosi senza indossare la mascherina) che gli è costata l’esclusione dalla nazionale a stelle e strisce: “Ho imparato sicuramente tanto da quella esperienza in nazionale. E ho avuto il merito di abbassare la testa subito dopo e pensare solo a lavorare. Tutti avevano da dire sul mio conto anche se non tutti sapevano cosa stavo attraversando, quindi il modo migliore per superare il momento è stato pensare a lavorare”.

L’americano sta dando un prezioso contributo per aiutare la Juve a uscire da un momento complicato: “Stiamo cercando di riparare nel miglior modo possibile, è stato un momento difficile e lo è ancora. Personalmente, ammetto che non sia stato un buon inizio di stagione per me: il primo paio di mesi è stato terribile, soprattutto venendo da una stagione come quella che ho fatto l’anno scorso. C’erano molte aspettative e tanta pressione”.

Poi ci ha pensato la fiducia di Allegri ad aiutare McKennie a risollevarsi: “Penso che tutte le cose che mi sono successe negli ultimi mesi sicuramente hanno pesato un po’, perché le mie performance si alimentano anche dal mio livello di fiducia in me stesso e da quello che sento, e nella fiducia che sento dallo staff tecnico. E se sento che qualcuno mi dà quella fiducia, è allora che riesco a dare il mio meglio. Ed è sicuramente quello che penso di aver trovato, alla fine, per poter dire: sarò me stesso. Giocherò nel modo in cui so giocare e tornerò a giocare con la mentalità che ho sempre avuto. Sta funzionando per me, e spero che continui a funzionare”, riporta Tuttosport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News