Astutillo Malgioglio, una persona perbene che sarà premiata da Mattarella - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Astutillo Malgioglio, una persona perbene che sarà premiata da Mattarella

Astutillo Malgioglio sarà premiato da Mattarella il 29 novembre

Al Quirinale, il prossimo 29 novembre, l’ex portiere riceverà una decorazione dalle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un premio per il costante e coraggioso impegno a favore dell’assistenza e dell’integrazione dei bambini affetti da distrofia. Astutillo Malgioglio, sessantatrenne piacentino ex portiere di Bologna, Brescia, Pistoiese, Roma, Inter, Lazio, Atalanta e convocato anche in Nazionale Under 21, ha alle spalle una lunghissima storia di volontariato e di assistenza ai bambini cerebrolesi e distrofici.

MALGIOGLIO AL QUIRINALE. Tra due lunedì, alle ore 11 presso la Presidenza della Repubblica Italiana, Malgioglio sarà tra i 33 premiati con l’onoreficenza motu proprio riservata a “cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel volontariato, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella cooperazione internazionale, nella promozione della cultura, della legalità, del diritto alla salute e dei diritti dell’infanzia”.

LE MANI D’ORO DI MALGIOGLIO. Vice di Giovanni Galli nell’Italia Under 21 di Azeglio Vicini nei primissimi anni ottanta, l’ex numero 1, una carriera spesa prima del tramonto nel nerazzurro di Bergamo tra Brescia, Pistoiese, la Roma di Nils Liedholm finalista di Coppa Campioni e di Eriksson, Lazio e Inter di Trapattoni (scudetto e coppa UEFA), è il fautore storico insieme alla moglie Raffaella di “Era77”, centro di riabilitazione motoria per i bambini disabili aperto nella città natale. Chiusa la palestra per mancanza di fondi nel ’94 regalandone i macchinari, nel 2001 la fine anche dell’assistenza domiciliare: un’opera sempre e comunque prestata a titolo gratuito. Malgioglio è tuttora attivo in progetti di sporterapia e a favore dell’integrazione nello sport fra disabili e normodotati.

PERSONA PER BENE. Nel novembre del 2017 ha ricevuto a Terni il premio IoSonoUnaPersonaPerbene” (ISUPP) per il suo impegno con i ragazzi disabili, direttamente dalle mani del nostro editore e Presidente di ISUPP, Sauro Pellerucci, che su Malgioglio parlò all’epoca così: “È sulle persone perbene, sulla maggioranza a volte troppo silenziosa, che si regge il nostro apparato sociale. Occorre dare voce a queste persone. Il nostro premio, la nostra attività, va esattamente in questa direzione”. Parole che senz’altro sono più che mai attuali anche oggi. (Nella foto, Astutillo Malgioglio in compagnia del nostro editore, Sauro Pellerucci).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
allegri juventus

SONDAGGIO – Che voto date alla prima parte di stagione della Juventus?

Ultimo commento: "Lo spogliatoio non esiste la prima donna la fa Allegri fuori dal campo che detta legge senza cognizione di causa … Gioco del calcio obsoleto .. ci..."

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "Monociglio, la Pavella, bella società si, ben rappresentata, uno fa le torte e si fa riprendere, quell’altro che deve ringraziare di chiamarsi..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."

I dubbi di Allegri in attacco: Dybala stanco, Morata affaticato. Chi tra Kean e Chiesa mercoledì?

Ultimo commento: "Riposare Dybala ? Qualcuno si è fumato il cervello."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News