Apertura del Chelsea al prestito con diritto di riscatto per Werner
Resta in contatto

Calciomercato

Apertura del Chelsea al prestito con diritto di riscatto per Werner

Il nazionale tedesco fa gola anche a Lipsia e Borussia Dortmund che deve sostituire Haller

Il mercato è pronto a entrare nell’ultimo mese. Quello della Juve potrebbe essere particolarmente incandescente. Non solo perché a centrocampo c’è ancora molto da fare. Pure in attacco, infatti, c’è sempre almeno un colpo da mettere a segno. Con quel piano A, come Alvaro, che non si sblocca e sta portando la Juve a valutare con estrema attenzione delle alternative: l’Atletico Madrid per ora non molla, senza un’offerta da almeno 26-27 milioni preferisce aspettare altre offerte o valutare le prove di nuova vita insieme a Diego Simeone, alla Continassa ancora si crede però che sia solo questione di tempo.

Ma la Juve non resta ferma, incassato il no del Liverpool all’offerta per Roberto Firmino, continua a guardare in Premier. Con Timo Werner che spinge per poter lasciare il Chelsea e tentare un rilancio altrove: gli agenti parlano con la Juve e con altri club, il giocatore ha espresso la volontà di tornare in Germania (Dortmund e Lipsia più del Bayern, anche se con ingaggio quasi dimezzato) ma non dice di no al progetto bianconero. Anche perché è proprio la Juve ad aver intensificato i contatti con il suo entourage, l’apertura del Chelsea a un prestito con diritto di riscatto fa gola, si lavora sulla percentuale di ingaggio che dalla Continassa si potrà garantire rispetto ai 10 milioni netti che ora guadagna Werner. Discorsi avviati, non c’è solo la Juve, ma la Juve c’è.

Lo scrive oggi Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Calciomercato