L'alternativa a Milenkovic rimane l'esperienza di Acerbi
Resta in contatto

Calciomercato

L’alternativa a Milenkovic rimane l’esperienza di Acerbi

Il difensore può lasciare la Lazio, ma prima la Juventus deve cedere Rugani

Partito De Ligt è stato sostituito da Bremer, partito Chiellini il suo vero sostituto non è ancora arrivato nella rosa bianconera.

Certo è stato prelevato Gatti dal Frosinone ossia il miglior difensore della scorsa Serie B e un giocatore che ha già impressionato sia al debutto con la Nazionale sia nelle prime amichevoli della Vecchia Signora, ma la maglia bianconera ha un peso diverso e la Serie A una difficoltà diversa.

In fase di mercato quindi la Juventus cerca ancora un difensore centrale da aggiungere alla rosa di Allegri.

La prima condizione perché questo possa verificarsi è la cessione di Rugani su cui è forte l’interesse del Galatasaray, ma che piace anche a Empoli, Sampdoria ed Hellas Verona.

La prima scelta per il reparto difensivo

Per quanto riguarda invece chi andrà a prendere il suo posto il preferito rimane Nikola Milenkovic.

Il centrale serbo della Fiorentina è valutato 15 milioni di euro e su di lui è forte anche l’interesse dell’Inter così come era successo per Bremer.

Milenkovic vede di buon occhio il trasferimento in bianconero dove ritroverebbe anche Dusan Vlahovic, compagno di Nazionale, e magari in seguito anche Filip Kostic.

L’alternativa di grande esperienza

L’alternativa più accreditata a Milenkovic parla invece italiano ed arriva da Roma sponda biancoceleste.

Stiamo parlando di Francesco Acerbi, difensore ormai esperto e affidabile nel torneo di Serie A che potrebbe lasciare la rosa di Sarri.

A pesare su di lui la carta d’identità che riporta 34 primavere, insomma non più un difensore di primo pelo e su cui puntare per il futuro.

Di certo un difensore subito pronto a dare il suo contributo come vuole Max Allegri anche se pure l’allenatore preferisce Milenkovic.

In Serie A Acerbi vanta 322 presenze con 21 gol e 5 assist.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Calciomercato