Moise Kean salta la partita con l'Atletico Madrid per motivi disciplinari
Resta in contatto

News

Moise Kean salta la partita con l’Atletico Madrid per motivi disciplinari

L’attaccante bianconero si è presentato in ritardo all’allenamento di questa mattina. Pellegrini out per un problema muscolare

Moise Kean salta la partita amichevole contro l’Atletico Madrid per ragioni disciplinari. Alla base della mancata convocazione ci sarebbe un ritardo all’allenamento di questa mattina che ha fatto arrabbiare Massimiliano Allegri. Non è la prima volta che Kean subisce una punizione per i suoi ritardi e per comportamenti indisciplinati nei ritiri.

Conseguenze

Difficile capire se questo ritardo possa costare qualcosa di più della mancata partecipazione alla gara contro l’Atletico per Kean. In questo momento Kean è l’unica punta pura insieme a Vlahovic nella rosa della Juventus, che non a caso sta cercando un attaccante. Durante l’estate sembrava essersi guadagnato un posto nella rosa di Allegri, che lo aveva anche elogiato nel corso della tournée americana (autore di due gol contro il Barcellona).

I precedenti

Esattamente un anno fa, proprio in occasione di un’amichevole alla Continassa, Allegri aveva preso un’analoga decisione, lasciando fuori Nicolò Fagioli, Gianluca FrabottaAlessandro Di Pardo, anche loro per ragioni disciplinari.

Pellegrini out

Anche Luca Pellegrini, il terzino sinistro bianconero, salta l’amichevole contro l’Atletico, ma per un piccolo problema muscolare.

Lo riporta Tuttosport.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News