Montemurro: "Scirea il mio idolo" - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Juventus Women

Montemurro: “Scirea il mio idolo”

montemurro

Il tecnico della Juventus Women ha rilasciato una lunga intervista a Dazn in cui ha toccato molti aspetti

Intervenuto ai microfoni di Dazn in occasione di Dazn Talks, l’allenatore della Juventus Women Joe Montemurro ha commentato molti aspetti.

SUL MONDIALE. “Attendo l’Australia, sono stato invitato, vedremo se mia moglie mi firmerà il permesso. Ho origini italiane, tifavo Italia, ma ora non ho più l’età e devo stare tranquillo”.

SULL’ARSENAL WOMEN. “Questa Champions League offre sensazioni particolari. Sono felicissimo di essere qui a giocare contro le migliori. E’ un privilegio essere qui e rivedere da avversario il mio vecchio staff. Ma dobbiamo fare bene per noi”. 

SUI SUOI IDOLI. “Il mio idolo era Gaetano Scirea, un personaggio di classe. Ma ho seguito anche Trapattoni, Bearzot e Sacchi. Loro hanno influito sul mio calcio”. 

SUL MATCH CON IL PARMA. “Ho sempre voluto fare calcio moderno in maniera umile, altruista. Alleno un gruppo fantastico dove sono coinvolti tutti. I due gol alla fine ci hanno tolto i dubbi e ci hanno indicato la via da seguire”. 

SULLA CHIAMATA DELLA JUVENTUS. “Conobbi Braghin in occasione di un’amichevole. Poi nel 2021 decisi di terminare la mia avventura all’Arsenal, sentivo la necessità di staccare. Poi è arrivata la Juventus a propormi un progetto e ho accettato”. 

SULLA SERIE A. “Il professionismo ci dà una base, lavorando bene anche nei vivai. Abbiamo le basi per fare un campionato importante. Con il Como sarà difficile”.

SULLA ROMA. “Hanno una squadra importante, abbiamo creato tanto contro di loro, ma contro la Juventus è sempre una finalissima”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
allegri juventus

SONDAGGIO – Che voto date alla prima parte di stagione della Juventus?

Ultimo commento: "Globalmente sarebbe un bel 4. Diventa 5- per aver battuto gli innominabili"

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "Monociglio, la Pavella, bella società si, ben rappresentata, uno fa le torte e si fa riprendere, quell’altro che deve ringraziare di chiamarsi..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."

I dubbi di Allegri in attacco: Dybala stanco, Morata affaticato. Chi tra Kean e Chiesa mercoledì?

Ultimo commento: "Riposare Dybala ? Qualcuno si è fumato il cervello."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Juventus Women