Il tenero gesto di Matilde, che per una sera addolcisce il mondo del calcio - Tifo Juventus
Resta in contatto

News

Il tenero gesto di Matilde, che per una sera addolcisce il mondo del calcio

Simpatico e dolce siparietto in diretta televisiva: protagonista Luciano Spalletti e sua figlia Matilde

Nel mondo del calcio che corre veloce, che s’inasprisce spesso e volentieri e che raramente lascia spazio alla tenerezza, c’è stato un momento da sottolineare con il cuore. Uno di quei momenti spontanei, felici, che lo renderebbero a volte un po’ più umano.

Succede che il Napoli dilaghi ad Udine in una serata di fine estate. 4-0 il risultato finale, ma per la nostra storia è davvero l’ultimo dei particolari utili. Luciano Spalletti si presenta in zona mista per le interviste di rito. Tanti i tifosi del Napoli al seguito della squadra (per quel che si può, naturalmente), ma lì vicino  c’è una tifosa in più, per una volta. La figlia Matilde non riesce a trattenersi e va ad abbracciare il suo papà, che altri non è appunto che Luciano Spalletti, pronto per cominciare l’intervista.

Un gesto spontaneo, ricambiato dai baci e dalle carezze di Spalletti. Lei, ignara di finire in mondovisione e di fare rapidamente il giro dei social. Ma se i social servono a questo, a mostrare un gesto di tenerezza di un padre con una figlia, ben vengano davvero. Maglia di Osimhen indosso, scelta personalmente tra quelle di tutti i calciatori del Napoli, ed il plauso virtuale di chi ha visto quella scena. Al di là del fatto che si tifi per una squadra o per un’altra, ogni tanto è giusto sottolineare quando il mondo del calcio si fa portatore di messaggi positivi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News