Inter, Inzaghi: "Una vittoria con la Juve può darci una grande spinta" - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Inter, Inzaghi: “Una vittoria con la Juve può darci una grande spinta”

Il tecnico dei nerazzurri alla vigilia della sfida contro i bianconeri: “Correa non ci sarà. Dybala e Morata possono fare male”

Simone Inzaghi ha parlato conferenza stampa alla vigilia della sfida del Meazza tra Inter e Juve: “Allegri pensa che l’Inter sia la migliore squadra in Italia? Mi fa piacere. Poi detto da lui che è un allenatore che stimo tanto fa piacere. Io chiaramente potrei dire la stessa cosa di Napoli, Milan, Juve, Roma e Lazio. Sarà un campionato molto avvincente e l’Inter vorrà essere una protagonista e cercherà di fare il proprio meglio. Sarà una partita molto importante al di là dei tre punti in palio. Ho parlato tanto con i ragazzi dopo la sconfitta con la Lazio perchè erano rimasti delusi e amareggiati per l’episodio del 2-1. Da quel confronto tutti quanti insieme abbiamo deciso che quando un avversario sarà a terra noi continueremo a giocare, solo l’arbitro potrà fermare il gioco. Avevamo bisogno di un riscatto immediato. Martedì abbiamo reso semplice una gara tutt’altro che facile, giocavamo contro una squadra molto organizzata“. Le parole sono riportate dall’edizione on-line di Tuttosport.

Ronaldo lo conosciamo tutti. E’ un grande giocatore ma la Juve ha tanti giocatori che possono fare male. Penso a Morata e Dybala che rientrerà. Noi dobbiamo essere focalizzati su di noi sapendo quali sono le nostre certezze e che servirà una gara di grandissima corsa e determinazione. Gli scontri diretti sono importantissimi al di là dei punti. Vidal ha fatto la partita che mi aspettavo con lo Sheriff, come l’aveva fatta Gagliardini con la Lazio. Sto cercando di recuperare tutti i giocatori. Calhanoglu e Sensi hanno fatto bene in allenamento, l’unico indisponibile sarà Correa, cercheremo di portarlo ad Empoli. Le dichiarazioni di Bonucci? Non ho sentito e letto niente nelle ultime ore. Mi sono concentrato sulle gare della Juve. Stanno ritrovando le loro certezze. L’unica preoccupazione è quello di vedere partite e filmati sapendo che abbiamo contro un avversario di grandissimo valore. Perisic è una grandissima risorsa. E’ un giocatore completo e duttile e contro la Lazio ha fatto un sacrificio. Me lo tengo stretto perchè ha tanta esperienza e ha vinto molto“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News