Zakaria, ancora tu! Ormai per la Juventus è un chiodo fisso per gennaio - Tifo Juventus
Resta in contatto

Calciomercato

Zakaria, ancora tu! Ormai per la Juventus è un chiodo fisso per gennaio

Il nazionale svizzero è in scadenza nel 2022 con il Borussia Mönchengladbach e Allegri cerca un profilo come il suo per il reparto nevralgico della manovra bianconera

Un centrocampo in cui aggiungere muscolarità e personalità. È quello cui pensa Massimiliano Allegri nell’ottica della Juventus da (ri)costruire, insieme con l’ingaggio di una punta che sia centravanti di sostanza. Il reparto centrale è stato quello messo sotto esame in estate, dopo i chiaroscuri vissuti nella passata stagione. Viste le difficoltà di manovrare in entrata, causa budget non faraonico, il responsabile delle operazioni Federico Cherubini aveva puntato tutto su Manuel Locatelli, di concerto con il tecnico. L’azzurro del Sassuolo era stato individuato come l’elemento in grado di raddrizzare le sorti del centrocampo, un progetto non suffragato dai fatti, però. Non tanto per le qualità di Locatelli, confermate anche in bianconero, quanto – piuttosto – per le difficoltà di individuare il sistema di gioco e le alternative giuste per supportarne il ruolo. Allegri non ha trovato continuità di rendimento in mezzo né con il 4-3-3 né con il 4-4- 2. Ora sta provando con il 4-2-3-1, ma resta il problema di base: la qualità degli interpreti.

Alla Juventus serve una iniezione di muscolarità e personalità (uno alla Blaise Matuidi, per capirci), dal momento che appare assai difficile ingaggiare uomini d’ordine, materia sempre più rara sul mercato italiano e internazionale. Operazione da fare, soprattutto, a costi contenuti, vista l’aria che tira. Per questo motivo l’obiettivo individuato da tempo, e su cui provare l’affondo già a gennaio, è Denis Zakaria. Il 25enne nazionale svizzero (uno di quelli che ha costretto l’Italia ai playoff per qualificarsi a Qatar 2022) è infatti in scadenza di contratto con il Borussia Monchegladbach. Una prima condizione favorevole – per gli acquirenti – cui si aggiunge anche la situazione dello storico club tedesco. I bianconeroverdi renani, infatti, quest’anno non se la stanno passando benissimo. In Bundesliga occupano la 13esima posizione, poco sopra la zona retrocessione, con una crisi di personalità avviata in coincidenza con l’addio del tecnico Marco Rose, passato al Dortmund, scrive stamani Tuttosport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Calciomercato