I piani della Juventus per il mercato: un difensore, un regista e un vice Vlahovic
Resta in contatto

Calciomercato

I piani della Juventus per il mercato: un difensore, un regista e un vice Vlahovic

Dopo il summit andato in onda ieri pomeriggio alla Continassa tra la dirigenza e Max Allegri la strategia per proseguire il mercato bianconero è chiara

 La Juve non comprerà tanto per comprare. Dal summit a tema mercato di ieri alla Continassa, tra Max Allegri e la dirigenza bianconera, è stato ribadito proprio questo. Servono rinforzi, arriveranno solo alle condizioni che il club ha deciso di imporre: priorità alle cessioni, si lavora soprattutto su prestiti o operazioni comunque low cost. Restano le esigenze tecniche, che Allegri ha ribadito e che la società conosce già molto ben, i contatti e i confronti sono continui al di là di un momento di confronto come quello di ieri.

Quindi le richieste non cambiano: un centrocampista di qualità, un vice-Vlahovic pronto subito e pronto a tutto, un altro difensore se alla fine dovesse partire pure Daniele Rugani. E un esterno sinistro puro, che strada facendo sta diventando una priorità: Filip Kostic, a tale proposito, è qualcosa di molto simile all’opportunità da cogliere al volo.

Per il resto Allegri non vuole sostituire un giocatore con un altro di pari valore, tanto per fare. Vuole gli uomini giusti, anche a costo di aspettare ancora se necessario, possibilmente non troppo. Così, in attesa che si verifichino le condizioni ideali per arrivare al regista individuato (vedi Leandro Paredes) e alla punta giusta (si complica Alvaro Morata ma resta il preferito di Max), la Juve accelera per Kostic.

Lo scrive oggi Il Corriere dello Sport.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Calciomercato