Villar Prosa, le voci post-partita - Tifo Juventus
Resta in contatto

News

Villar Prosa, le voci post-partita

Da John Elkann agli allenatori, terminando con i giocatori, ecco le dichiarazioni bianconere

Al termine del match di Villar Perosa, ai microfoni del canale ufficiale della Juventus sono intervenuti John Elkann, i mister Allegri e Brambilla oltre a Leonardo Bonucci, Manuel Locatelli e Federico Gatti.

Di seguito, dunque, le loro principali dichiarazioni.

ELKANN. «Siamo molto felici di essere qui dopo la pandemia. Villar Perosa porta sicuramente bene alla Juventus, lo dimostra la nostra storia, questo decennio eccezionale sotto la presidenza di Andrea e i tanti titoli che abbiamo vinto in questi cento anni. Adesso però dobbiamo stare attenti, perché rispetto al passato il campionato è più e competitivo e anche in Europa il livello di competitività si è alzato molto. La partita di oggi? È bello vedere tanti campioni in campo e un’Under 23 competitiva. Di Maria poi darà tanto alla Juve e al calcio italiano».

ALLEGRI. «Quella di oggi è una giornata molto toccante. Ho la fortuna che per me sia la sesta volta qui; è un momento in cui assapori la storia della Juve e dei cento anni con la famiglia Agnelli, ma permette anche di ricordare quello che è il nostro DNA, fatto di passione, voglia e sacrificio. Adesso ci prepariamo all’ultima amichevole e poi prepariamo l’esordio in campionato: abbiamo qualche assenza ma saremo pronti. Abbiamo lavorato bene nell’estate e così ha fatto la società a livello di mercato. Ci siamo rinforzati, anche se va detto che anche le avversarie sono cresciute, inoltre, da qui al Mondiale si gioca un mini campionato, saranno mesi subito decisivi».

BRAMBILLA. «Per me era la prima volta qui, ho sempre visto l’evento in televisione, una grande festa, un’occasione per stare con i tifosi. Il gruppo Under 23 è in buona parte quello dello scorso anno, avremo un girone che a detta di tutti è quello più complicato, ma è un’ottima occasione per continuare la crescita dei ragazzi. Stiamo lavorando su un paio di sistemi di gioco, ma l’obiettivo del progetto Under 23 è l’evoluzione dei ragazzi».

BONUCCI. «Era importante tornare a Villar Perosa, dopo essere mancati per qualche anno; è bellissimo trascorrere tempo con i nostri tifosi, speriamo che sia la spinta giusta che serve per vincere. I nuovi hanno portato esperienza ed entusiasmo, Di Maria e Pogba danno qualità, Gatti è predisposto al sacrificio e questo lo aiuterà nella carriera: sono sicuro che sarà rosea».

LOCATELLI. «Una giornata bellissima e importante, prima di cominciare la stagione: essere qui significa capire che cos’è la Juventus ed è utile anche per chi è appena arrivato. Io sono pronto per la stagione, sono in un centrocampo di grande qualità, con giocatori come Zakaria, che è molto bravo a inserirsi, e Fagioli, con cui posso intercambiarmi»

GATTI. «In questo mese sono cresciuto tantissimo: sto vivendo esperienze incredibili, quasi surreali, dal Tour in America a questa giornsta, che è stata fantastica, insieme ai tifosi, e prima ancora con l’omaggio alla Famiglia Agnelli. Non sto pienamente realizzando quello che sto vivendo, e forse, questo è un punto di forza. Intanto voglio continuare a crescere, con i consigli di Allegri e Bonucci, che mi insegnano a stare molto attento ai dettagli».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News