Cuadrado jolly prezioso: Allegri lo riscopre esterno d'attacco
Resta in contatto

News

Cuadrado jolly prezioso: Allegri lo riscopre esterno d’attacco

Anche Fagioli è in grande crescita: contro il Sassuolo sarà mezzala sinistra. E in difesa ecco Bremer con Bonucci

Non c’è Juve senza Cuadrado. Il colombiano si conferma il jolly imprescindibile per Massimiliano Allegri anche in questo inizio di nuova stagione. L’attacco ancora da completare attraverso il mercato, gli infortuni e la squalifica di Kean hanno ristretto all’osso le risorse nel reparto offensivo e impongono al tecnico di cercare soluzioni alternative per il debutto in campionato con il Sassuolo per completare il tridente. La soluzione porta, appunto, a Juan: sarà lui ad aggiungersi a Di Maria e Vlahovic nel terzetto d’attacco per la prima gara dell’anno. Una indicazione chiara è già avvenuta dalla tournée negli Stati Uniti: nell’amichevole contro il Barcellona, Cuadrado è stato provato come esterno mancino con risultati altalenanti: ha fornito l’assist per il gol di Kean ma non è parso a proprio agio in fase difensiva, dove ha sofferto tanto in fase di copertura. La sua comfort zone, d’altra parte, è la fascia destra dove può giocare sia da attaccante esterno, sia da terzino, ruolo in cui è stato “inventato” proprio da Allegri quattro anni fa e dove poi è stato impiegato con continuità successivamente anche da Sarri e Pirlo. Max si fida ciecamente del colombiano e quindi ovvierà all’emergenza sfruttando ancora una volta la sua duttilità e spostandolo sul lato sinistro dell’attacco.

ULTIMO TEST – L’obiettivo di Allegri è di averlo al top per il Sassuolo, perchè negli ultimi giorni Cuadrado non si è allenato: neppure ieri, dopo aver saltato l’amichevole di Villar Perosa contro l’Under 23 per una indisposizione. Juan è quindi ancora in dubbio per la sfida di oggi pomeriggio contro l’Atletico Madrid. Per Max sarà l’ultima occasione di testare per l’ultima volta la squadra da proporre per l’esordio in campionato. Le scelte per il Sassuolo sono comunque abbastanza obbligate, viste le tante assenze per infortuni e squalifiche. I fari saranno accesi sul centrocampo, il reparto più colpito, dove mancheranno Pogba, McKennie e Rabiot. Il favorito per partire titolare contro gli emiliani è Fagioli. Protagonista lo scorso anno della promozione in serie A della Cremonese, Nicolò dovrebbe occupare il posto di Pogba come mezzala sinistra, in un reparto completato da Locatelli in regia e Zakaria interno destro. L’alternativa a Fagioli è altrettanto giovane e risponde al nome di Rovella. La scelta dell’ex genoano comporterebbe una variazione tattica perché sarebbe lui a giocare davanti alla difesa con Locatelli mezzala sinistra con Zakaria a destra. Più certezze in difesa dove Bonucci-Bremer sarà la coppia centrale davanti a Szczesny, con Danilo e Alex Sandro terzini. 

Lo scrive oggi Il Corriere dello Sport.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News