Il PSG apre al prestito con diritto di riscatto per Paredes
Resta in contatto

News

Il PSG apre al prestito con diritto di riscatto per Paredes

Di Maria e Allegri aspettano a Torino il regista argentino

Ieri sera la Juventus ha avuto uno spettatore d’eccezione: Leandro Paredes, centrocampista argentino, in parola da tempo con il club bianconero e determinato a raggiungere il suo amico Angel Di Maria a Torino.

I due sono infatti molto amici e in questo periodo si sono sentiti spesso: chiamate, messaggi, like a distanza per ribadire il desiderio di tornare a giocare insieme dopo l’esperienza al Psg.

Certo, la società di Agnelli non ha bisogno della mediazione di Di Maria per arrivare al classe ’94. Ma possiamo riconoscere che la presenza dell’attaccante ha aumentato la voglia di Juve dell’ex giallorosso, vicino più volte in questi anni al trasferimento alla Juve e rimasto poi in Ligue1 a causa delle alte richieste del Psg.

L’addio di Rabiot per lo sbarco di Paredes

Adesso è cambiato tutto. Dopo le parole del tecnico Galtier, il club francese ha infatti ribadito l’apertura al prestito con riscatto e adesso per il ritorno in Serie A del centrocampista si aspetta solo l’addio di Rabiot.

Una staffetta, questa, auspicata anche da Massimiliano Allegri, storico estimatore dell’argentino. “Paredes e Di Maria sono amici – il commento in merito dell’allenatore bianconero, al termine della partita con il Sassuolo -. Non so quello che succederà. La società ha fatto un buon mercato e i nuovi sono entrati bene“.

Lo scrive oggi Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News