La Juventus contro la violenza sulle donne - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La Juventus contro la violenza sulle donne

In occasione della sfida contro l’Atalanta, un sedile ogni tre sarà colorato di arancione

La Juventus contro la violenza sulle donne con l’iniziativa Orange the World: in occasione della partita contro l’Atalanta un seggiolino ogni tre dell’Allianz Stadium sarà infatti colorato di arancione per ricordare la percentuale di, appunto, donne che ogni giorno subisce violenza.

Questo il comunicato comparso oggi sul sito ufficiale bianconero:

«Una donna su tre nel mondo nel corso della sua vita subisce violenza. Provando a trasformare il dato in numero, significa circa 736 milioni di donne soggette a violenza fisica o sessuale. Questi impressionanti dati fanno capire che no, non si può stare a guardare. Juventus non ha intenzione di farlo e, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, scende in campo per dare un ulteriore segnale, per aggiungere una voce che possa contribuire a cambiare le cose.

In occasione di Juventus-Atalanta, in programma il 27 novembre, saranno gli spalti dell’Allianz Stadium a “parlare”: un sedile ogni tre verrà vestito di arancione, colore ufficiale della Giornata, per rispecchiare la percentuale di donne che subiscono violenza nel mondo. Arancione, perché la giornata è conosciuta anche come Orange Day: il colore, scelto dall’UN Women, l’Ente delle Nazioni Unite che si occupa di uguaglianza di genere, vuole simboleggiare un futuro senza violenza sulle donne. Non a caso, la giornata prevede anche, in tutto il mondo, la campagna riassunta dall’hashtag: #OrangeTheWorld.

Ogni sedile riporterà il messaggio “DON’T SIT AND WATCH”, e un QR code che, scansionato, spiegherà l’iniziativa. Perché tutti possano sapere, per non restare indifferenti e perché questa voce ne porti con sé tantissime altre.

Juventus scende in campo al completo e, come vedete nel video che racconta l’iniziativa, l’allestimento è stato realizzato dagli atleti delle Prime Squadre (Giorgio Chiellini e Cristiana Girelli), dell’U23 (Enzo Barrenechea), dell’Under 19 Femminile (Maddalena Nava) e da dipendenti provenienti dalle diverse aree di Juventus. Tutti insieme per contribuire a una lotta che non può più essere rinviata e in cui Juventus vuole essere in prima linea.

Non stiamo seduti a guardare».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
allegri juventus

SONDAGGIO – Che voto date alla prima parte di stagione della Juventus?

Ultimo commento: "Lo spogliatoio non esiste la prima donna la fa Allegri fuori dal campo che detta legge senza cognizione di causa … Gioco del calcio obsoleto .. ci..."

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "Monociglio, la Pavella, bella società si, ben rappresentata, uno fa le torte e si fa riprendere, quell’altro che deve ringraziare di chiamarsi..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."

I dubbi di Allegri in attacco: Dybala stanco, Morata affaticato. Chi tra Kean e Chiesa mercoledì?

Ultimo commento: "Riposare Dybala ? Qualcuno si è fumato il cervello."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News