Penna in Trasferta - Signorelli (CalcioAtalanta.it): "Mi aspetto una Juve arrabbiata e affamata" - Tifo Juventus
Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Penna in Trasferta – Signorelli (CalcioAtalanta.it): “Mi aspetto una Juve arrabbiata e affamata”

Una partita da vincere a tutti i costi per i bianconeri, che non possono permettersi ulteriori passi falsi in campionato.

In occasione della sfida contro l’Atalanta, la redazione di TifoJuventus.it ha contattato il collega di CalcioAtalanta.it, Giordano Signorelli, per sentire le sue impressioni alla vigilia del match.

Che Juventus ti aspetti dopo il ko di Londra?

“Attendo una squadra arrabbiata e affamata di punti. Difficilmente la Juventus sbaglia in malo modo due appuntamenti consecutivi, ma la sfida di domani è molto importante perché un altro ko potrebbe allontanarla sempre più dal quarto posto”.

Una sfida che ha il sapore di spareggio Champions?

“Presto per dirlo in maniera decisa, però come dicevo prima, per la Juventus un ko aggiungerebbe altre difficoltà a quelle che già ci sono”.

Sfida tra Allegri e Gasperini. Chi ha più da perdere?

“Hanno tutti da perdere, ma diciamo che Gasperini può essere quello che ci può guadagnare di più. Uscisse imbattuto manterrebbe comunque una posizione di prestigio, a differenza di Allegri che deve necessariamente vincere”.

Dall’esterno che idea ti sei fatto delle problematiche della Juventus?

“Dal mio punto di vista ci sono giocatori non da Juventus, ma soprattutto sfiduciati. Inoltre mancano idee a livello societario, in quanto non si è ancora ben capito quale tipo di squadra si voglia costruire. Bonucci e Chiellini non sono eterni, Kulusevski sembra l’ombra di se stesso, Rabiot e Ramsey incidono parecchio sul bilancio senza farlo in campo e non hanno mercato. Probabilmente in estate la Juve ha anche provato a piazzarli, ma senza fortuna. Poi c’è Dybala: le qualità ci sono, ma la Juventus vuole puntare su di lui o no? Se la risposta è sì deve creare una squadra attorno a lui che lo metta nelle condizioni di esaltarsi, altrimenti meglio cederlo, ricavare quel che si riesce e liberarsi di un ingaggio. Però da qualcuno si deve partire e bisogna decidere”.

Zapata è in stato di grazia, può essere lui il calciatore in grado di fare la differenza domani?

“Si, è indubbiamente il maggiore indiziato analizzando le sue ultime prestazioni. Magari non segnerà, ma il suo rendimento non è mai messo in discussione”.

Tutte le notizie sulla squadra bergamasca le trovate su CalcioAtalanta.it.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da L'angolo dell'avversario