Allegri: "Vincere è sempre importante. E sulla formazione di domani..." - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Allegri: “Vincere è sempre importante. E sulla formazione di domani…”

Il tecnico bianconero ha presentato la sfida contro il Malmö ai microfoni della sala stampa dell’Allianz Stadium

Una volta terminata la conferenza di Rabiot, è stato mister Allegri a prendere la parola per presentare la sfida di domani.

Senza perdere tempo, ecco dunque le principali dichiarazioni del tecnico bianconero.

LA FORMAZIONE. «Contro il Malmö giocheranno Perin, Rugani, Alex Sandro, Rabiot e Dybala. Saranno poi convocati anche Miretti e De Winter dell’Under 23. Il 4-2-3-1? Con questo modulo siamo un po’ più ordinati, ma dipende anche dalle partite. Domani per esempio avrò solo Bernardeschi come esterno di ruolo, quindi potremmo giocare con tre centrocampisti».

L’INFERMERIA. «Kean è da valutare perché ha preso un colpo alla caviglia, mentre De Sciglio e Arthur sono a disposizione e potrebbero avere minuti a disposizione. Kulusevski stamattina è stato operato e tornerà in gruppo da lunedì prossimo. Dispiace averlo dovuto fermare, ma se non si fosse sottoposto all’intervento le cose sarebbero andate peggiorando. Bonucci? Sta bene come tutti i difensori e domani potrebbe essere della partita».

LA PARTITA. «Vincere domani è importante perché quando si vince si sta meglio, ci si allena meglio e si è più sereni, il che è fondamentale. Clima complicato? Al massimo nevicherà, non saremo sotto le bombe… L’importante sarà giocare bene e vincere, dovrà essere una bella serata».

LA CHAMPIONS. «Credo che Liverpool, Bayern Monaco, City, PSG e Real Madrid siano le favorite per la vittoria della Champions. Noi dovremo cercare i presupposti per fare il meglio possibile. Il sorteggio? L’importante per ora è aver passato il turno, ora aspettiamo di conoscere la nostra avversaria. Speriamo anche in un pizzico di fortuna…».

IL CAMPIONATO. «Al momento in Serie A le prime quattro stanno viaggiando a ritmi impressionanti. Noi possimao solo cercare di vincere più partite possibili nella speranza che davanti comincino a sbagliare, anche se al momento non lo stanno facendo».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News