Cambiaso: "Non penso al futuro ma solo a lavorare bene. Quando ho saputo che la Juve mi voleva..." - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Cambiaso: “Non penso al futuro ma solo a lavorare bene. Quando ho saputo che la Juve mi voleva…”

L’attuale esterno del Bologna, ma di proprietà della Juventus, Andrea Cambiaso è stato ospite dell’ultima puntata di Dazn Talks”.

JUVENTUS. “Essere acquistato dalla Juventus è stato una svolta per la mia carriera. Nel momento in cui sono venuto a sapere circa l’interesse dei bianconeri ho spinto molto affinché il tutto di concretizzasse”.

BOLOGNA E LAVORO. “Ovviamente adesso penso solo ai rossoblù. Sono molto determinato, so che posso fare meglio di quello che ho fatto vedere fin qui e spero di togliermi delle soddisfazioni al Bologna. Non penso al futuro. Inoltre è una domanda difficile per me perché io fino a tre anni fa giocavo in Serie C. Il calcio è imprevedibile dunque io penso al presente e credo che se lavori ogni giorno le soddisfazioni arrivano di conseguenza. Ho sempre creduto alla Serie A ed ho sudato per raggiungerla”.

IDOLI E RUOLI. “Quando ero piccolo mi sono innamorato di Dybala. Adesso credo che Cancelo sia uno dei terzini più forti del mondo. Il ruolo in cui mi sento più a mio agio è quella di terzino nella difesa a 4, anche se nel calcio di oggi i ruoli contano fino a un certo punto. Destra o sinistra invece mi cambia poco”.

MIRETTI. “È un ragazzo molto interessante. Gioca con grande tranquillità nonostante la sua giovane età e questa cosa mi ha colpito. Poi ovviamente è bravo tecnicamente ed è di prospettiva, altrimenti non sarebbe già lì”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
allegri juventus

SONDAGGIO – Che voto date alla prima parte di stagione della Juventus?

Ultimo commento: "Globalmente sarebbe un bel 4. Diventa 5- per aver battuto gli innominabili"

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "Monociglio, la Pavella, bella società si, ben rappresentata, uno fa le torte e si fa riprendere, quell’altro che deve ringraziare di chiamarsi..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."

I dubbi di Allegri in attacco: Dybala stanco, Morata affaticato. Chi tra Kean e Chiesa mercoledì?

Ultimo commento: "Riposare Dybala ? Qualcuno si è fumato il cervello."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News