Allegri: "Cerchiamo il primo successo in trasferta. Milik? Lo valutiamo ancora" - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Allegri: “Cerchiamo il primo successo in trasferta. Milik? Lo valutiamo ancora”

allegri juve

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, presenta in conferenza stampa la sfida contro il Milan

Domani pomeriggio la Juventus affronta i campioni d’Italia, il tecnico Allegri ha presentato la gara in conferenza stampa. Ecco le sue parole:

“Si affronta come sempre. Giochiamo contro i campioni d’Italia, sarà più difficile del solito: vengono da una brutta sconfitta a Londra, vorranno rifarsi. Ci sarà lo stadio pieno, ci sono tutte le condizioni per poter fare bene”.

Fattore trasferta? Non abbiamo ancora vinto, ci auguriamo sia domani. E’ una partita bella da giocare. Le partite a Milano non finiscono mai”.

“Dobbiamo solo fare risultati, tra Salerno e Monza lasciati cinque punti. Siamo indietro, facciamo un passo alla volta”.

Bonucci rientrerà. Milik sta molto meglio, dovrebbe essere a disposizione per giocare ma va valutato tra oggi e domattina”.

“L’altro giorno riflettevo: abbiamo sbagliato con la Salernitana, indipendentemente dal gol valido, e ci siamo fatti influenzare dall’episodio. Il campionato è lungo. La cosa importante è dare continuità“.

“Abbiamo 10 partite da qui al 13 novembre, bisogna pensare una gara alla volta“.

Al Milan sulla corsia sinistra sono bravi e creano molto, a campo aperto diventano difficili da affrontare. E a loro piace molto. Bisogna essere bravi”.

“Se facciamo risultato, abbiamo superato il test personalità. Domani serve una grande prestazione, è poco ma sicuro”.

“Il Milan sta facendo meglio di noi perché sono sopra. Faccio i complimenti a Pioli, era dal 2010 che non vinceva lo scudetto: i numeri sono tutti dalla sua parte”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
allegri juventus

SONDAGGIO – Che voto date alla prima parte di stagione della Juventus?

Ultimo commento: "Globalmente sarebbe un bel 4. Diventa 5- per aver battuto gli innominabili"

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "Monociglio, la Pavella, bella società si, ben rappresentata, uno fa le torte e si fa riprendere, quell’altro che deve ringraziare di chiamarsi..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."

I dubbi di Allegri in attacco: Dybala stanco, Morata affaticato. Chi tra Kean e Chiesa mercoledì?

Ultimo commento: "Riposare Dybala ? Qualcuno si è fumato il cervello."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da News