Qui Verona, Tudor: "Sulla Juve esagerazioni negative. Allegri l'uomo giusto" - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Qui Verona, Tudor: “Sulla Juve esagerazioni negative. Allegri l’uomo giusto”

Il tecnico dell’Hellas, grande ex dell’incontro, ha parlato in conferenza alla viglia del match contro la squadra di Allegri

Si è da poco conclusa la conferenza stampa di Igor Tudor, il quale ha presentato la sfida tra Verona e Juventus ai microfoni della sala stampa della sede gialloblù.

Queste dunque le principali dichiarazioni riportate dai colleghi di CalcioHellas:

«Credo che si stia esagerando per quanto riguarda la situazione della Juventus: parliamo sempre di una squadra che negli ultimi dieci anni hanno vinto nove scudetti. Il campionato poi è appena iniziato e nel mondo odierno si tende a estremizzare tutti, vedendo tutto perfetto o tutto negativo. In realtà non è mai così, le squadre vivono dei periodi, inoltre è facile dimenticarsi del recente passato.

Per noi è una bella partita e per un allenatore è facile da preparare, anche se sappiamo che dovremo sbagliare il meno possibile e andare oltre alle nostre possibilità per fare il meglio possibile. Non credo che la sconfitta contro il Sassuolo influirà molto sulla gara di domani, noi dovremo solo andare a mille e giocarci le nostre carte.

La mia esperienza alla Juventus? Sono arrivato ragazzino e me ne sono andato cresciuto come uomo e giocatore. L’anno scorso sono tornato in veste di assistente di Pirlo è stata una bellissima esperienza. Difficile però fare paragoni con Allegri: lui è uno dei migliori ed è l’uomo giusto, ma parliamo anche di squadre e dinamiche diverse. Magari ci vorrà un po’ di tempo in più, ma la Juve tornerà dove è abituata a stare».

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da L'angolo dell'avversario