Women, quattro gol a Brescia e qualificazione ai quarti di Coppa Italia - Tifo Juventus
Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Juventus Women

Women, quattro gol a Brescia e qualificazione ai quarti di Coppa Italia

Prestazione perentoria delle ragazze di Montemurro che si mettono in tasca con disinvoltura il passaggio di turno

Inizia nel migliore dei modi il 2023 della Juventus Women, capace di sbarazzarsi per 1-4 del Brescia. Un successo tanto netto quanto importante per mantenere il primo posto nel girone B di Coppa Italia e qualificarsi così ai quarti di finale.

La prima occasione dopo pochi minuti è di Boattin che trova la deviazione in calcio d’angolo, mentre al quarto d’ora è già vantaggio ospite. Merito di Pfattner, che mette in mezzo un pallone d’oro deviato da Galbiati alle spalle del proprio portiere. Risposta biancazzurra con Brayda prima e Merli poi che non riescono però ad arrivare alla conclusione. I ritmi calano nella parte finale di prima frazione che si chiude così sullo 0-1.

Più spazi e più occasioni in un secondo tempo che vede subito la Juve insidiosa, ma punita al 58′. Ghisi ruba un pallone a Boattin e serve Merli che non sbaglia. Il Brescia ci prende gusto e da fuori tenta la conclusione con Brayda che non sorprende Forcinella. La Juve si risveglia ed al minuto 73 ecco il nuovo vantaggio targato Sembrant, brava a girare il cross di Boattin. Ora è dominio bianconero ed all’ottantaseiesimo da corner Girelli cala il tris. A chiudere la disputa, in pieno recupero, il missile di Boattin che batte ancora Lugli per l’1-4.

IL TABELLINO:

Brescia-Juventus Women 1-4

Brescia (4-4-2): Lugli, Ghisi, Brayda (84′ Barcella), Merli C. (61′ Bianchi), Fracaros (61′ Viscardi), Galbiati, Ripamonti (84′ Farina), Perin, Merli L. (77′ Pasquali), Hjohlman, Magri. A disposizione: Ferrari, Pedrini, Fracas, Lonati. Allenatore: Seleman.

Juventus Women (4-3-3): Forcinella; Pfattner (75′ Bertucci), Rosucci (46′ Gama), Sembrant (75′ Schatzer), Boattin; Caruso (68′ Cernoia), Pedersen, Grosso; Duljan (68′ Bonfantini), Girelli, Beerensteyn. A disposizione: Aprile, Lundorf, Zamanian, Cantore. Allenatore: Montemurro.

Reti: 14′ Pfattner (J), 58′ L. Merli (B), 73′ Sembrant (J), 86′ Girelli (J), 91′ Boattin (J)

Ammonite: Ripamonti

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
juventus

SONDAGGIO – Che voto date al calciomercato invernale della Juventus?

Ultimo commento: "10... e la prima volta che non sbagliano un acquisto....🤔"
allegri juventus

SONDAGGIO – Che voto date alla prima parte di stagione della Juventus?

Ultimo commento: "Lo spogliatoio non esiste la prima donna la fa Allegri fuori dal campo che detta legge senza cognizione di causa … Gioco del calcio obsoleto .. ci..."

Juventus in crisi: colpa della società o di Allegri? Votate

Ultimo commento: "Monociglio, la Pavella, bella società si, ben rappresentata, uno fa le torte e si fa riprendere, quell’altro che deve ringraziare di chiamarsi..."

Scudetto sì, scudetto no. La Juventus è realmente in corsa per la vittoria del campionato? Votate

Ultimo commento: "Magari fosse come la Ferrari ogni tanto qualche gara la vince , questa Juve non vince nemmeno se gioca a briscola, Allegri è troppo impegnato..."

I dubbi di Allegri in attacco: Dybala stanco, Morata affaticato. Chi tra Kean e Chiesa mercoledì?

Ultimo commento: "Riposare Dybala ? Qualcuno si è fumato il cervello."
Advertisement

I Miti bianconeri

"PINTURICCHIO", UNO DEI CALCIATORI PIÙ FORTI DEL CALCIO ITALIANO E DELLA STORIA DEL CALCIO

Alessandro Del Piero

UNO DEI MIGLIORI PORTIERI AL MONDO, SE NON IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Dino Zoff

L'UOMO, IL CAMPIONE, UN ESEMPIO PER TUTTI

Gaetano Scirea

CAPITANO, PRESIDENTE, BANDIERA BIANCONERA

Giampiero Boniperti

TRA I PALI DELLA PORTA SONO SEGNATE INDELEBILMENTE LE TRACCE DELLA SUA GLORIOSA STORIA SPORTIVA

Gianluigi Buffon

IL TRE VOLTE CAMPIONE DEL PALLONE D'ORO, CHE VOLEVA DIVENTARE RE

Michel Platini

LA "FURIA CEKA", TRASCINATORE E IDOLO DELLA FOLLA BIANCONERA

Pavel Nedved

IL "DIVIN CODINO" BIANCONERO

Roberto Baggio

"ZIZOU", IL MAGO FRANCESE CHE DIVENNE FUORICLASSE IN BIANCONERO

Zinedine Zidane

Altro da Juventus Women